Mutui immobiliari: intervista a Stefano Grassi, AD di Affida

Oggi incontriamo Stefano Grassi, AD di Affida, il partner creditizio di Vivoqui. Stefano, in questa intervista, ci parla della grande crescita della sua azienda (attualmente al settimo posto in Italia, su 300, nel ranking dei mediatori creditizi), della nascita e degli sviluppo della partnership con Vivoqui, del mercato dei mutui in Italia (anch’esso in forte crescita, oltre 50 miliardi di euro di erogato) e della rivoluzione che Vivoqui sta portando nel mercato immobiliare.

Come nasce Affida e cos’è Affida oggi?

Affida nasce da un’iniziativa di un team di manager esperti del settore, con me alla guida, che negli anni addietro sono stati protagonisti di storie di successo in questo mercato. Oggi Affida è la settima azienda (su 300) nel ranking della mediazione creditizia in Italia, per numero di agenti, e sta scalando velocemente altre posizioni. Ma è certamente la prima per crescita.

Come nasce la partnership con Vivoqui?

Nasce da una relazione coltivata negli anni con Pasquale Fuda e dalla sua amicizia, prima di tutto, con un manager e socio di Affida, Luca Sfienti. Ma anche grazie ad una conoscenza diretta e una stima reciproca con me, dovuta a precedenti esperienze e/o semplici contatti che ci hanno spesso visti “pensarla” allo stesso modo, su diversi temi, in particolare sulla relazione tra mondo immobiliare e finanziario e sulle dinamiche di sviluppo futuro di questa sinergia tra due mondi diversi ma inevitabilmente collegati. Uno di questi punti di contatto è certamente il web e la tecnologia, che ha un forte connotato anche in Affida. Un altro la comunicazione… Mettendo insieme tutti questi elementi, si arriva al naturale approdo della relazione tra Affida e Vivoqui.

Come va il mercato dei mutui in Italia?

Bene! Nel 2019 si sono raggiunti 50 miliardi di erogato e il mercato è in crescita dal 2014. Nessuna euforia, ma una sana e costante risalita, dopo gli anni bui del lustro 2008/2013.

Perché Vivoqui rappresenta una rivoluzione del settore immobiliare?

Perché è il primo e unico, almeno per adesso, portale di annunci immobiliari che invita l’utente ad effettuare una ricerca della casa per rata di mutuo e non per prezzo… anzi dovremmo dire che lo “costringe” … e questo lo rende, inevitabilmente, il portale che unisce il mondo immobiliare con quello finanziario, tipico dei comparatori tra mutui.

Cos’è una predelibera e come la gestirete nella partnership con Vivoqui?

E’ la possibilità di ottenere un parere favorevole da una banca circa la somma mutabile, pur non avendo ancora individuato la casa da comprare. Verrà gestita attraverso il nostro network di agenti che saranno in contatto quotidiano con le agenzie immobiliari clienti di Vivoqui oltre che con i clienti diretti che dal web approderanno direttamente in Affida, per il tramite di Vivoqui.

Quali gli obiettivi personali ed aziendali a medio termine?

Nei prossimi 4 anni Affida vuol diventare una delle prime 3 società del settore e a livello personale il mio desiderio è quello di far crescere le persone intorno a me.

Link all’intervista: VivoQui.it